Castello di Bardi
Castello di Bardi
04. luglio 2010
Il nome "Bardi" deriva da Longobardi. L'esistenza di un fortilizio risale al regno di Berengario. Nell'898 l'edificio venne venduto al vescovo di Piacenza Everardo, che ne fece un sicuro rifugio in caso di aggressione da parte degli Ungari, che in quei tempi razziavano la pianura Padana. Fino al XII secolo il castello fu governato da una consorteria di nobili locali, conosciuti come conti di Bardi, finch?, nel 1257, fu acquistato, con il vicino castello di Compiano, dal ghibellino Umbertino Landi di Piacenza, che ne fece la capitale dei domini della sua famiglia. Ai piedi delle sue possenti mura si svolsero molte battaglie contro i Guelfi, sconfitti tra l'altro nel 1313. Nel corso del XV secolo i Landi modificarono la rocca, adeguandola alle nuove esigenze difensive e conferendole l'aspetto attuale. Nel 1551 Carlo V d'Asburgo nomin? i Landi marchesi e concesse loro il privilegio di battere moneta. Sul finire del XVI secolo per volere di Federico Landi, il castello divent? una residenza principesca dotata di pinacoteca, archivio di famiglia, biblioteca e esposizione di armi. Nel 1682 con l'estinzione dei Landi cominci? la decadenza del castello: il feudo pass? ai loro storici rivali, i Farnese, e successivamente ai Borbone. La struttura, nel corso del XIX secolo, continu? a decadere e fu adibita a prigione militare, sede della pretura e del comune. Il recupero cominci? dopo gli anni '60.
Image Meta Data
Produttore fotocamera:Canon
Modello fotocamera:Canon EOS 7D
Ora originale dello scatto:2010:07:04 16:33:48
Velocità otturatore:1/400 sec
Apertura:f/7,1
ISO:200
Compensazione esposizione:0 EV
Flash:Senza flash
Lunghezza focale:62 mm
Informazioni lente:Tokina at-x 535 pro dx af 50-135 mm f 2.8
Città:

Non ancora giudicato
Se ti e' piaciuta qualche foto o il mio sito ti e' stato d'aiuto;se ti va contribuisci alla sua crescita!