Antonio Photo - Freelance Photographer | News | Recuperare dettagli e colori in una foto opaca

Recuperare dettagli e colori in una foto opaca

22. giugno 2011 | Categorie:

Recuperare dettagli  e colori in una foto opaca

Apriamo l’immagine di partenza

Apriamo il nostro file RAW con ACR che
ci mette a disposizione una grande quantità di informazioni in più rispetto ai JPEG e consente di tenere a bada meglio gli artefatti come il rumore digitale.

Simuliamo l’effetto del flash

Le ombre del primo piano roccioso sono sottoesposte. Se muoviamo il cursore dell’Esposizione finiamo con l’esaltare ulteriormente l’effetto della foschia sullo sfondo. Se invece portiamo il cursore della Luce di schiarita a +42, possiamo schiarire le ombre senza influenzare più di tanto le luci alte. In pratica simuleremo l’effetto di un flash di riempimento.

Aumentiamo la Chiarezza

I toni slavati dalla foschia dello sfondo si differenziano in modo minimo facendo sì che le colline più distanti si fondano in un tutt’uno. Portando il cursore della Chiarezza a + 54 aumentiamo leggermente il contrasto in queste zone delicate e allo stesso tempo facciamo emergere alcuni dettagli che erano inizialmente nascosti dalla foschia.

Sistemiamo la Vividezza

Aumentando l’intensità dei colori nella scena possiamo tirare fuori altri dettagli. Portiamo il cursore della Vividezza a +23, in modo da rendere più vivaci i blu e i verdi del paesaggio. Quando aumentiamo l’intensità dei colori con Vividezza, lavoriamo solo su quelli meno intensi, lasciando inalterati quelli già abbastanza saturi e così non roviniamo l’immagine.

Ritagliamo e raddrizziamo l’immagine

L’orizzonte in questa foto risulta leggermente storto. Per raddrizzarlo, prendiamo lo strumento Raddrizza foto e disegniamo una linea retta lungo l’orizzonte. Adobe Camera Raw crea un box di ritaglio in modo che l’orizzonte ritorni a essere dritto e allo stesso tempo elimina le parti dell’immagine che non servono più. Facciamo clic sul pulsante Apri immagine, per passare a Elements.

Trucchi Regolazioni fini

Ogni volta che modifichiamo un file RAW, Adobe Camera Raw crea un “registro” delle operazioni che abbiamo svolto durante la conversione. In questo modo, potremo riaprire in qualsiasi momento un file RAW convertito e modificare alcuni dei parametri che non ci hanno dato un risultato soddisfacente, senza perdere le altre modifiche apportate.

Rimuoviamo le macchie

Ingrandiamo l’immagine per scoprire tutte le fastidiose macchie causate dallo sporco sul sensore. Ce n’è una proprio sopra l’orizzonte, quindi clicchiamo sullo strumento Pennello correttivo al volo, nella barra degli strumenti. Nella barra delle opzioni impostiamo un diametro di 40 pixel e passiamo accuratamente il cursore sulla macchia. Elements farà pulizia automaticamente.

Scaldiamo l’atmosfera

I colori di questo scatto sono ancora troppo freddi. Per scaldarli un po’, clicchiamo sul menu Finestra e poi sui Livelli per aprire il relativo pannello. In quest’ultimo, clicchiamo sul pulsante Crea un nuovo livello di riempimento o di regolazione, e dal menu che appare scegliamo la voce Livelli. Facciamo clic prima sul contagocce del punto del grigio e poi su una zona di cielo azzurro chiara, come in figura.

Una pennellata... di grigio

Come possiamo vedere l’immagine ora è troppo calda. Per modulare un po’ gli effetti del livello di regolazione, facciamo clic sulla sua maschera, in corrispondenza di Livello 1, quindi su Modifica8Riempi livello. Nella finestra di dialogo scegliamo il Grigio 50% come Contenuto e poi clicchiamo sul pulsante OK. In questo modo riduciamo del 50% l’effetto del livello di regolazione.

Selezioniamo il cielo

Nel pannello Livelli, clicchiamo su Sfondo, per attivarlo. Per aggiungere un po’ di colore e dettagli al cielo reso troppo chiaro dalla foschia, facciamo clic, nella barra degli strumenti, sullo strumento Selezione rapida, quindi passiamo il cursore sul cielo. Creiamo un nuovo livello di regolazione di tipo Livelli. La maschera di questo livello ha la stessa forma della selezione attiva.

Regoliamo le ombre

Nel pannello Livelli, facciamo clic sul livello Livelli 2 e nella finestra di dialogo, trasciniamo il cursore delle ombre a destra fino a raggiungere un valore in input pari a 136. Con questa operazione scuriamo il cielo e ne facciamo emergere i dettagli. La parte nera della maschera del livello Livelli 2 fa sì che i toni del primo piano non vengano interessati dall’effetto.

Attenzione agli artefatti

Si è formata una linea netta tra il cielo e il mare. Inoltre sono presenti degli aloni attorno ai margini delle colline più distanti. Per rimuovere questi artefatti, facciamo clic sullo strumento Pennello. Nella barra delle opzioni, scegliamo una punta dai margini morbidi e dal diametro di 300 pixel, quindi portiamone l’opacità al 50%. Impostiamo il nero come colore di primo piano.

Rimuoviamo gli artefatti

Facciamo clic sull’icona della maschera del livello Livelli 2, quindi passiamo il pennello sull’orizzonte per schiarirlo e fondere meglio il cielo con il mare. Grazie all’opacità del 50%, nella maschera di livello apparirà un grigio che modula l’effetto del livello Livelli 2. Dopo averne ridotto il diametro, passiamo il pennello anche sul margine delle colline per eliminare l’alone scuro.

Proteggiamo il cielo

Per aumentare il contrasto degli elementi in primo piano senza alterare quello del cielo, facciamo clic sull’icona della maschera del livello Livelli 2 mentre teniamo premuto [Ctrl]. Usiamo la combinazione di tasti [Ctrl+I] per invertire la selezione che si è creata, quindi creiamo un livello di regolazione di tipo Livelli, che avrà una maschera inversa rispetto a quella del livello Livelli 2.

Modifichiamo il contrasto del primo piano>

Nella finestra di dialogo del livello Livelli 3, portiamo il cursore delle luci alte a sinistra fino a raggiungere il valore 221. Portiamo il cursore delle ombre a 20 e quello dei toni medi a 1,27. Dopo aver attivato la maschera del livello Livelli 3, applichiamo del nero in corrispondenza delle colline per evitare che diventino troppo chiare.

Per un’erba più verde...

L’erba in primo piano è un po’ giallognola. Per renderla più brillante creiamo un livello di regolazione di tipo Tonalità/saturazione. Nel menu Modifica, scegliamo di lavorare sui Gialli e portiamo il cursore della Tonalità a +13, in modo che l’erba diventi di un bel verde intenso. In questo modo facciamo anche emergere i dettagli della texture dell’erba.

Recuperiamo qualche dettaglio

Per far emergere un po’ di dettagli dalle colline in lontananza, facciamo clic sullo strumento Pennello e portiamone l’opacità al 7%. Facciamo clic sull’icona della maschera del livello Livelli 2 e dopo aver impostato il bianco come colore di primo piano, passiamo il cursore sulle colline per scurirle un po’ e far risaltare qualche dettaglio.

Trucchi Togliamo le altre macchie

Dopo che abbiamo scurito i toni del cielo, nel punto 10, sono apparse altre macchie dovute allo sporco sul sensore. Una volta finito di elaborare l’immagine, uniamo tutti i livelli e riprendiamo il Pennello correttivo al volo per eliminare le macchie che ci erano sfuggite precedentemente.

Random Images

Se ti e' piaciuta qualche foto o il mio sito ti e' stato d'aiuto;se ti va contribuisci alla sua crescita!